Vinaora Nivo Slider 3.x

OVE Elastomere Kunststoffe

Avete bisogno di guarnizioni pulite dal punto di vista tecnico?

Noi teniamo moltissimo alla pulizia!

OVE Plasmatec GmbH si occupa a fondo della pulizia. Le nostre guarnizioni vengono infatti pulite con metodi speciali.

La "pulizia tecnica" rappresenta fin dal 2000 una caratteristica qualitativa importante nell’industria automobilistica e componentistica. Ma anche in altri settori si è fatta sempre più strada l’esigenza di una pulizia costante di gruppi e componenti. Ciò riguarda in particolar modo le guarnizioni in elastomero. Spesso, gli elementi di tenuta forniti sono sporchi o incollati, il che ne complica il montaggio e può pregiudicarne il funzionamento.

Noi ci occupiamo di rimuovere in modo affidabile i residui di produzione dalle superfici in elastomero grazie alla pulizia per via umida. 

Pulizia per via umida

Al fine di rimuovere residui di fabbricazione come grassi, oli ecc. effettuiamo una profonda pulizia per via umida tramite processo con cilindro rotante. In seguito, i componenti in elastomero puliti vengono sottoposti ad un’attenta asciugatura.

La seguente immagine raffigura i parametri interessati.


Immagine: cerchio di Sinner per il lavaggio 

Trommelwaschmaschine-OVE
Immagine: Sezione di una guarnizione O-ring PRIMA del lavaggio

Trommelwaschmaschine-OVE
Immagine: sezione di una guarnizione O-ring DOPO il lavaggio

Al termine della pulizia e dell'asciugatura, le superfici dei componenti in elastomero sono libere da residui.

Pulizia al plasma per ottenere superfici prive di PWIS

Per una pulizia ancora più approfondita, ci serviamo del processo al plasma. Nella metà degli anni '90 siamo stati tra i pionieri nell’applicazione di questa tecnologia agli elastomeri. I componenti in elastomero sono inoltre soggetti a una pulizia approfondita aggiuntiva. Il risultato è una "purezza in profondità", priva di residui di sporco o impurità di particelle che possono pregiudicarne la funzionalità.

PWIS è l'acronimo di Paint-Wetting Impairment Substances, sostanze che possono danneggiare il processo di verniciatura. Queste sostanze impediscono un'umidificazione omogenea delle superfici da verniciare e causano così crateri e fori ad imbuto sullo strato di vernice. Fin dall'introduzione delle vernici prive di solventi (in realtà povere di solventi) nell'industria automobilistica, per i materiali di produzione, gli impianti e gli strumenti è richiesta l'assenza di PWIS. Anche nel pre-trattamento di superfici da incollare è importante evitare le imperfezioni, che possono ridurre l'aderenza. Poiché non è noto quali sostanze causano tali imperfezioni, si verifica la conformità di materiali, gruppi e componenti.

Mentre nei metalli e in molti materiali plastici una pulizia intensa consente di rimuovere in maniera sicura gli agenti ausiliari di produzione (antiagglomeranti, refrigeranti ecc.) che aderiscono alla superficie, per gli elastomeri la pulizia superficiale non è sufficiente. A seconda della composizione dei materiali, non si tratta solo di rimuovere i residui di agenti ausiliari sulla superficie, ma soprattutto di separare componenti di miscele diffusi (liberi) come i plastificanti.

Dopo un'intensa pulizia per via umida con detergenti appositamente sviluppati, i componenti vengono puliti in profondità al plasma a bassa pressione con ossidazione dell'ossigeno.

 

Trommelwaschmaschine-OVE
Immagine: sezione di una guarnizione O-ring DOPO il lavaggio

Descrizione del funzionamento della pulizia al plasma

Nella procedura al plasma a bassa pressione, l'ossigeno viene eccitato sotto vuoto tramite l'applicazione di energia (microblasting). In questo processo si formano radicali liberi dell'ossigeno (O) e ozono (O3). I residui reattivi (oli, grassi ecc.) vengono ossidati ed espulsi sotto forma di gas (CO, CO2, H2O o polveri).

Il principio del plasma è descritto dettagliatamente qui: » download (PDF 105 KB)

Verifica dell'assenza di PWIS

Le prescrizioni di prova VW "PV 3.10.7" sono attualmente le più diffuse. Esse consistono nell'inumidire il componente da testare con una miscela di solventi su una piastra di vetro. Il solvente evapora e la piastra per il test verniciata risultante non deve manifestare alcun cratere (ritrazione della vernice). Nelle altre norme e prescrizioni di verifica si procede in modo simile. 

Trommelwaschmaschine-OVE
Immagine: malfunzionamento della superficie

Oltre alla norma VW, OVE verifica l'assenza di PWIS anche secondo:

• FESTO FN 942010-2
• DÜRR QZ 24
• VDMA 24364-A1/B1-L*

Bei Materialzusammensetzungen mit hohen Anteilen an LABS-haltigen Stoffen kann es je nach Lager- und Einsatzbedingungen durch Diffundierung zur erneuten Kontamination kommen.
*OVE è stata attivamente coinvolta nell'elaborazione delle Vlinee guide VDMS » download (PDF 899 KB) e ha potuto così investire con successo la propria lunga esperienza pratica nella loro redazione.
 

Perché OVE è il partner che fa per voi

OVE ha sviluppato un processo in grado di pulire gli elastomeri eliminando quasi interamente le PWIS. Questo processo è consolidato da più di 30 anni in diversi settori e viene messo alla prova continuamente per rispondere ai cambiamenti delle tecnologie. Grazie a parametri affermati nel tempo e alla loro interazione con tempo, temperature, impianti ecc., il processo di pulizia OVE raggiunge i massimi risultati.

OVE LABS

Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.
More information Ok